PubliCalendar

Vai al mio tempo libero



Portfolio

Vai alla mappa delle mie presenze



Originally posted on Nuova Ipnosi :

Comincia quella che potrebbe diventare una lezione di NuovaIpnosi per slide.

Molti non amano leggere a lungo e spesso trovano complicato quello che scrivo. Spero che queste basi sintetiche possano essere di aiuto. In alcuni casi, come questo, le faccio seguire da un breve articolo che spiega meglio il contenuto della slide nel caso che qualcuno voglia articolare meglio le affermazioni. Nello spazio dei commenti qui, sul sito, o in quello dei social Twitter e Facebook tutti possono domandare o dire la propria sui temi presentati.

Ecco il testo della slide

  • Quello che pensiamo di conoscere è una ricostruzione antropomorfa di una parte “utile” dell’esistente
  • La realtà per come potrebbe essere in sé stessa non la conosciamo e non potremo mai conoscerla per com’è
  • La parte di reale di cui abbiamo una rappresentazione è un cucchiaino d’acqua sull’oceano della “Realtà”
  • L’assioma di NuovaIpnosi è che la realtà che non conosciamo…

View original 294 altre parole

La rabbia è lo sterco della nostra giornata” su NuovaIpnosi

Costellazioni ipnotiche Q&A.

Una Infografica veramente utile per te e per i tuoi figli che aiuta a comprendere l’evolvere delle necessità e soprattutto gli orientamenti delle sensibilità e delle attenzioni di cui ci sarà bisogno per affrontare lo scenario socio-economico a venire:

Important Work Skills for 2020
Fonte: Top10OnlineColleges.org

Inconscio come non-luogo della NuovaIpnosi.

I libri degli psicologi.

Screenshots_2014-08-28-12-25-17Con tutte le perplessità che ho sempre nutrito nei confronti di Facebook devo dire che negli ultimi mesi il suo staff sta facendo un ottimo lavoro.

Ma quello che mi porta a condividere sempre più con quello fra le decine di social che uso è la cultura sociale comunicativa dei suoi utilizzatori; il fatto che, ipotizzati 30 i lettori di un post condiviso, almeno 3 danno segno di averlo considerato.

Gli altri social sono luoghi frequentati soprattutto da curiosi e spioni opportunisti egocentrici, o sfruttatori da rapina.

Credo che il tempo mi darà ragione: o la cultura delle non-comunità degli altri social come questo in cui non a caso sto scrivendo cambierà o ne rimarrà solo uno. E ovviamente non sarà questo (Twitter è diventato altro da tempo e WordPress o Medium sono esclusi dal tema).

La depressione dell'agricoltore.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.